«

»

set 17

Uguali, ma non troppo: identità e differenze di genere

sabato 29 maggio 2010, ore 15.30
piazza dello Spirito Santo
Michela Marzano, Caterina Soffici 

Ogni essere umano è alla costante ricerca della propria identità: costumi, modelli, diritti, doveri, consumi, cultura e affetti contribuiscono a formare l’identità più di quanto si possa immaginare. E’ quindi possibile oggi affermare che esiste un’identità di genere? E quanti generi esistono? Oltre lo stereotipo delle tipologie classiche femminili e maschili, le due relatrici si interrogano sull’evoluzione del concetto stesso di identità femminile nell’Italia contemporanea, sui mutamenti avvenuti nei modelli tradizionali, la donna madre e/o la donna emancipata, in particolare sull’influenza che i modelli veicolati dalla pubblicità e dai mass media hanno sull’identità di genere: dalla femme fatale alla soubrette, dal velinismo politico, al transgender.

 

Michela Marzano, 1970, insegna all’Université Paris Descartes. Autrice di saggi di filosofia morale e politica, ha curato Dictionnaire du corps (2007) e pubblicato Penser les corps (2002); Je consens, don je suis… (2006) per PUF; La fidélité ou l’amour à vif (2005). Nel 2008 Le Nouvel Observateur l’ha inclusa nei cinquanta pensatori più influenti in Francia e gli otto trentenni che riflettono in modo nuovo sulla società. In Italia da Mondadori ha pubblicato: Estensione del dominio della manipolazione (2009); Sii bella e stai zitta. Perchè l’Italia di oggi offende le donne (2010).

Caterina Soffici, 1965, ha lavorato per Paese Sera, la Repubblica, Italia Oggi e L’Indipendente. Per dieci anni, fino al 2008, è stata la responsabile delle pagine culturali de Il Giornale. Ha collaborato a programmi televisivi e radiofonici per Raidue e per RadioTre. Scrive di cultura, società e costume per il Riformista, Vanity Fair, ha pubblicato per Feltrinelli Ma le donne no (2010).

Dialoghi sull’uomo

Fonte:http://www.dialoghisulluomo.it/it/2010/marzano-soffici/uguali-ma-non-troppo-identit%C3%A0-e-differenze-di-genere

Print Friendly