«

»

mag 11

QUEL MASCHIO FRAGILE CHE NON ACCETTA LIMITI

05 maggio 2012 —   pagina 50   sezione: CULTURA

La violenza sulle donne è una forma insopportabile di violenza perché distrugge la parola come condizione fondamentale del rapporto tra i sessi. Notiamo una cosa: gli stupri, le sevizie, i femminicidi, i maltrattamenti di ogni genere che molte donne subiscono, aboliscono la legge della parola, si consumano nel silenzio acefalo e brutale della spinta della pulsione o nell’ umiliazione dell’ insulto e dell’ aggressione verbale. La legge della parola come legge che unisce gli umani in un riconoscimento reciproco è infranta. Questa legge nonè scritta, non appare sui libri di diritto, nonè una norma giuridica. Ma questa legge è il comandamento etico di ogni Civiltà.

Fonte: http://ricerca.repubblica.it/repubblica/archivio/repubblica/2012/05/05/quel-maschio-fragile-che-non-accetta-limiti.html

Print Friendly