LA GUERRA IMPOSSIBILE

26 giugno 2012 —   pagina 1 – 29   sezione: PRIMA PAGINA

IL VERTICE della Nato, nel maggio di quest’ anno, ha annunciato il «ritiro irrevocabile» delle truppe straniere che si trovano in Afghanistan entro la fine del 2014. Se così fosse, sarebbe la fine di una delle guerre più lunghe di questo secolo e del precedente: tredici anni, dal 2001 al 2014, superata in durata solo dall’ intervento americano in Vietnam (1959-1975); è stata anche una delle più costose: si stima che siano già stati spesi 530 miliardi di dollari.

Fonte: http://ricerca.repubblica.it/repubblica/archivio/repubblica/2012/06/26/la-guerra-impossibile.html

Print Friendly, PDF & Email

Religion en Chine

par Ji Zhe [22-06-2012]

Le relâchement du contrôle étatique peut-il expliquer à lui seul le renouveau de la religiosité en Chine ? Dans un texte foisonnant, Goossaert et Palmer l’évolution des politiques et des pratiques religieuses depuis le XIXe siècle en Chine, sans oublier les Chinois d’outre-mer.

Recensé : Vincent Goossaert & David A. Palmer, The Religious Question in Modern China, Chicago & London, The University of Chicago Press, 2011, 464p.

Le sociologue anglais Christopher Dawson l’a déclaré il y a plus d’un demi-siècle : « La religion est la clé de l’histoire » [1].

L’évolution de la civilisation chinoise depuis le XIXe siècle semble illustrer cette assertion. En effet, l’ensemble de la modernisation de la Chine s’apparente à un mouvement incessant de problématisation du religieux. Dans ce processus, les modes d’expression des différentes religions chinoises et leurs formes de légitimation, leur positionnement réciproque dans le champ religieux ainsi que leur rapport à la politique et aux autres forces sociales ont connu des changements considérables.

 

Print Friendly, PDF & Email

COLLEZIONE BAROCCA QUEL DIRETTORE D’ ORCHESTRA INNAMORATO DEL SEICENTO

23 giugno 2012 —   pagina 48 – 49   sezione: CULTURA

All’ inizio degli anni Cinquanta, probabilmente ispirato da Francesco Arcangeli, Francesco Molinari Pradelli si liberò dei dipinti dell’ Ottocento che aveva fino ad allora acquistato, per rivolgere la sua attenzione alla pittura barocca italiana.

La carriera internazionale di direttore d’ orchestra, che da Bologna, nelle sale di Palazzo Fava, va in mostra per la prima volta la straordinaria raccolta di Francesco Molinari Pradelli, che spese la sua vita tra la musica e la passione per l’ arte gna aveva preso l’ abbrivio verso i maggiori teatri d’ Europa e Nord America, gli permetteva di muoversi su uno scacchiere amplissimo di gallerie e mercanti. In capo a trent’ anni, con passione esclusiva e monogamica, aveva raccolto un’ invidiabile collezione di duecento dipinti.

Fonte: http://ricerca.repubblica.it/repubblica/archivio/repubblica/2012/06/23/collezione-barocca-quel-direttore-orchestra-innamorato.html

Print Friendly, PDF & Email

Qatar, les ambitions démesurées d’une micro-monarchie

LE MONDE GEO ET POLITIQUE | • Mis à jour le

L'émir du Qatar Hamad Ben Khalifa Al-Thani, à Doha.

 

 

 

La scène se déroule le 23 juin 2009 dans le salon d’apparat de la mairie de Paris. Le tapis rouge est déroulé devant son Altesse Sérénissime Hamad Ben Khalifa Al-Thani, le monumental émir du Qatar.Dehors, la police parisienne est sur les dents. Des hélicoptères sillonnent le ciel de la capitale et les voies sur berge sont cadenassées.

La conversation entre Bertrand Delanoë et son hôte glisse sur la boulimie d’investissements du micro-Etat qui, en l’espace de quelques mois, est entré au capital de poids lourds européens comme Porsche, Suez et la banque Barclays. Tamim, le prince héritier, fils chéri de l’émir, intervient avec un sourire sibyllin : “Il faut que vous compreniez, en ce moment nous rachetons nos chevaux aux Egyptiens et nos perles aux Indiens.”

Lire la suite de l’article sur le site original

Print Friendly, PDF & Email

VIAGGIO IN SECONDA CLASSE

22 giugno 2012 —   pagina 44   sezione: Cultura

Sul treno che va a Roma, c’è già un amicoe coetaneo di mio fratello, Alberto Catapano. Un altro bel ragazzo scapestrato, anche lui da tre anni a Roma, dove ha intrecciato un flirt con una giovanissima attrice di romanzi a fumetti che si chiama Sophia Loren. A Roma resterà per altri sei anni, ben fornito di danaro dalla famiglia, prima di confessare che non ha mai dato un solo esame alla facoltà di Farmacia.

Fonte: http://ricerca.repubblica.it/repubblica/archivio/repubblica/2012/06/22/viaggio-in-seconda-classe.html

Print Friendly, PDF & Email

UNA VACANZA INSEGUENDO LA PITTURA

22 giugno 2012 —   pagina 47   sezione: CULTURA

Ese provassimo a convertire “in positivo” la tremenda crisi che tutti ci attanaglia? Magari per rivedere certe nostre inveterate abitudini e manie, come l’ obbligatorio viaggio esotico nell’ estate che s’ appresta? Perché, per una volta – vista la penuria economica – non sostituire l’ indigeno allo straniero, il vicino al lontano, il viaggetto al grand tour globalizzato?

Fonte: http://ricerca.repubblica.it/repubblica/archivio/repubblica/2012/06/22/una-vacanza-inseguendo-la-pittura.html

Print Friendly, PDF & Email

L’ontologie politique de Bourdieu

par Olivier Chassaing[18-06-2012]

Claude Gautier examine en philosophe la sociologie de P. Bourdieu : il y découvre une ontologie de la force qui, à travers les pratiques singulières, relie deux éléments hétérogènes – le social et l’individuel.

Recensé : C. Gautier, La Force du social. Enquête philosophique sur la sociologie des pratiques de Pierre Bourdieu, Les éditions du Cerf, « Passages », Paris, 2012, 462 p., 29 €.

Rendre aux concepts de force, de contrainte et de domination une pertinence et un degré d’objectivité alors qu’une part de la sociologie en a abandonné l’usage, telle nous paraît être l’ambition de La Force du social de Claude Gautier, sous-titré « Enquête philosophique sur la sociologie des pratiques de Pierre Bourdieu ».

 

Lire la suite de l’article sur le site original

 

Print Friendly, PDF & Email

LUCIANO CANFORA ‘Cerco la verità nella storia per combattere l’ infelicità’

19 giugno 2012 —   pagina 54 – 55   sezione: CULTURA

Guardando Luciano Canfora viene voglia di evocare un intellettuale del primo Novecento. La pettinatura all’ indietro, gli occhiali tondi e leggeri, il volto scarno, l’ abito serio e inappuntabile nei colori inclini al tabacco, ne fanno una figura lievemente retrò. Come restituita da un tempo sobrio e militante. Il professore ha da poco compiuto settant’ anni. È uno dei grandi storici italiani che il mondo ci invidia.

Fonte: http://ricerca.repubblica.it/repubblica/archivio/repubblica/2012/06/19/luciano-canfora-cerco-la-verita-nella-storia.html

Print Friendly, PDF & Email

LA RIVOLUZIONE SEQUESTRATA DAGLI ESTREMISTI

15 giugno 2012 —   pagina 15   sezione: POLITICA ESTERA

LA SENTENZA della Corte Costituzionale egiziana di ieri ha annullato la vittoria degli islamisti in Parlamento. Ma, al di là di questo recente sviluppo, la domanda da porsi è perché le rivolte arabe abbiano comunque finora finito per favorire gli islamisti a discapito delle forze democratiche, nonostante i militanti religiosi non abbiano né promosso le rivolte né partecipato?

Fonte: http://ricerca.repubblica.it/repubblica/archivio/repubblica/2012/06/15/la-rivoluzione-sequestrata-dagli-estremisti.html

Print Friendly, PDF & Email

LA TRINCEA DEI GENERALI

15 giugno 2012 —   pagina 1   sezione: prima pagina

NELLE rivoluzioni quel che è accaduto nelle ultime ore al Cairo si chiama di solito un tentativo di restaurazione. O più brutalmente un golpe. Un colpo di Stato “legale”, perché attuato con decreti emessi dalla Corte costituzionale, dicono i più puntigliosi. O più semplicemente una mossa controrivoluzionaria, promossa dai generali.

 

Fonte: http://ricerca.repubblica.it/repubblica/archivio/repubblica/2012/06/15/la-trincea-dei-generali.html

Print Friendly, PDF & Email