«

»

nov 04

Le leggi della stupidità come Cipolla le scrisse

Il Mulino

MARIO BAUDINO

Stupido in inglese
La sua definizione di stupido (colui che causa danno agli altri senza trarne vantaggi per se stesso) è ormai un classico, nella grande tradizione che va almeno da Flaubert ( Bouvard et Pécuchet ) a Fruttero & Lucentini ( La prevalenza del cretino ). Ora però, dopo 23 anni, possiamo disporne anche in versione originale e cioè in inglese. Il Mulino pubblica infatti (su carta e in formato e-book) The Basic Law of Human Stupidity , di Carlo M. Cipolla, parte di quello che fu il fortunatissimo Allegro ma non troppo , pubblicato nel 1988 e da allora bestseller assoluto dell’editrice bolognese.

Fonte: http://www3.lastampa.it/libri/sezioni/news/articolo/lstp/428060/

Print Friendly