«

»

mar 02

La morte di Eugenio Corti e il silenzio (ingiusto) sulla sua opera

Di Giovanni Santambrogio. Il sole 24 ore

 

 

Il successo di uno scrittore e il silenzio sulla sua opera possono convivere per anni e lasciare a stagioni future possibili riscoperte e rivalutazioni da parte della critica. La morte, ieri, di Eugenio Corti, romanziere nato 93 anni fa in Brianza, a Besana, e tenacemente rimasto legato alla sua terra, porta a questa considerazione.

Leggere il seguito dell’articolo sul sito originale

Print Friendly