«

»

giu 25

COLLEZIONE BAROCCA QUEL DIRETTORE D’ ORCHESTRA INNAMORATO DEL SEICENTO

23 giugno 2012 —   pagina 48 – 49   sezione: CULTURA

All’ inizio degli anni Cinquanta, probabilmente ispirato da Francesco Arcangeli, Francesco Molinari Pradelli si liberò dei dipinti dell’ Ottocento che aveva fino ad allora acquistato, per rivolgere la sua attenzione alla pittura barocca italiana.

La carriera internazionale di direttore d’ orchestra, che da Bologna, nelle sale di Palazzo Fava, va in mostra per la prima volta la straordinaria raccolta di Francesco Molinari Pradelli, che spese la sua vita tra la musica e la passione per l’ arte gna aveva preso l’ abbrivio verso i maggiori teatri d’ Europa e Nord America, gli permetteva di muoversi su uno scacchiere amplissimo di gallerie e mercanti. In capo a trent’ anni, con passione esclusiva e monogamica, aveva raccolto un’ invidiabile collezione di duecento dipinti.

Fonte: http://ricerca.repubblica.it/repubblica/archivio/repubblica/2012/06/23/collezione-barocca-quel-direttore-orchestra-innamorato.html

Print Friendly